#WrapUp: Luglio e Agosto 2017

Eccoci con un nuovo articolo…In tutti i sensi!

Questo è infatti il mio primo BookHaul e ho deciso di scriverne uno al mese, il primo però comprenderà i libri letti tra luglio e agosto.

Vi ricordo che è anche uscito l’articolo dei miei consigli di lettura per settembre su Parole A Colori, vi lascio qui il link sperando che passiate a leggere e magari a lasciare un like!

Bando alle ciance e iniziamo!

Non seguirò l’ordine di lettura perché proprio non me lo ricordo e di alcune trame sarò super sintetica perché conto di fare una recensione di TUTTI i libri che ho letto.

Iniziamo dalle collaborazioni:

di AlterEgo e Augh! ho letto: Non voglio bene a nessuno di Marco Rinaldi incentrato sul rapporto padre – figlio e che segue la crescita di un ragazzo vedendolo rapportare con diverse figure femminili. Secondo titolo Love Kaputt di Antonio Giugliano in cui seguiamo il percorso di un vedovo verso la verità in un baratro senza uscita di immoralità e squallore. Ultimo libro per questa collaborazione è stato La pagina mai scritta di Alessandro Ruta che ripercorre la storia di un uomo e di una donna dalla strage di piazza Fontana del 1969 a Milano a oggi.

Altra collaborazione è stata quella con liberilibri editrice per la quale ho letto William Conrad di Pierre Boulle di cui vi lascio il link alla recensione qui. La dottrina del padrino di Hulsman e Mitchell: breve saggio in cui si espone la situazione sociopolitica americana paragonandola a quella dei tre figli di don Vito Corleone e infine La virtù dell’egoismo di Rand. Quest’ultimo saggio è stato una scoperta piacevolissima: un testo di fine anni ’60 del secolo scorso di un’attualità pazzesca su come la vita della società influenza il singolo in modo diverso e sbagliato rispetto a quello che si può normalmente pensare e condividere.

Ho approfittato poi degli sconti su IBS e ho acquistato Stoner di cui potete trovare la recensione qui, La verità sul caso Harry Quebert (qui) e Anima di cui vi anticipo essermi piaciuto tantissimo, lo consiglio assolutamente a chiunque ami il genere Thriller. È un libro che arriva alla mente e fa salire l’adrenalina ad ogni pagina.

Incuriosita da La verità sul caso Harry Quebert ho acquistato in Ebook (sì, sono passata al Kindle per chi non mi segue sui social e tra un po’ credo farò un articolo sulle differenze con il cartaceo, fatemi sapere nei commenti se potrebbe interessarvi) Il libro dei Baltimore dove si approfondisce di più la figura di Marcus e anche di questo credo vi parlerò molto presto, ma come il “primo” è da leggere tutto d’un fiato.

Sono stata alquanto soddisfatta delle mie letture estive: non tutte mi sono piaciute o le ho capite fino in fondo, ma sono stati tutti testi ben scritti e ben strutturati.

Fatemi sapere se lo avete letto, se avete intenzione di leggere qualche titolo di cui ho parlato qui e cosa ne pensate.

Ricordatevi di seguirmi su Instagram (paolacalefato) e Facebook (MyPoBlog) per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture.

Condividete se vi è piaciuto e iscrivetevi al blog per il prossimo articolo!

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

A presto amici lettori!

Annunci
Paola Calefato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...