“Alla ricerca dell’isola perduta”: il grande viaggio nell’anima umana

Bentrovati amici lettori!

Oggi vi parlo di un libro che è stato un viaggio.

L’opera in questione è Alla ricerca dell’isola perduta di Stefano Giannotti che ringrazio sia per il libro in sé sia per la splendida dedica.

Già dal titolo si può capire come sia importante la storia della letteratura per la trama.

Nelle prime pagine ricorda Il Fu Mattia Pascal di Pirandello, ma andando avanti nella lettura mi sono ritrovata con Il Piccolo Principe per adulti.

Un viaggio all’insegna degli incontri più disparati, gli animali più strani (ad esempio l’Ippogrifo di Ariosto), ma il filo rosso è l’esistenza umana.

Tutta la trama si basa sul porsi le classiche domande sull’esistenza che Giannotti ripercorre grazie all’ausilio dei grandi personaggi della letteratura e gli eroi dei fumetti. Prova a darci delle mini risposte che risultano essere molto personali e che, a mio parere, solitamente cambiano da persona a persona.

Un romanzo dal finale aperto in cui solo alla fine scopriamo chi è davvero il narratore e il perché di questo viaggio nel mondo dell’inconscio.

Scritto molto bene per lo più, in alcuni punti si fa fatica a seguire la logica del narratore, ma credo sia dettato dalla complessità dell’argomento affrontato: la libertà dell’uomo.

Una copertina che cattura e da già quell’idea di viaggio e percorso esistenziale non troppo facile: ognuno di noi nella sua vita è il capitano di un vascello che deve affrontare le tempeste più violenti per arrivare alla felicità.

Il protagonista è un uomo comune di nome Andrea.

Mi è piaciuto per la complessità dei temi e la semplicità con cui vengono affrontati.

Complimenti all’autore per il modo semplice e diretto in cui racconta il suo privato e il suo inconscio rendendolo un ottimo romanzo-guida per chiunque si approcci alla lettura.

Lo trovate in vendita su tutti gli store online.

Fatemi sapere se lo avete letto, se avete intenzione di leggerlo e cosa ne pensate.

Ricordatevi di seguirmi su Instagram (paolacalefato) e Facebook (MyPoBlog) per rimanere sempre aggiornati sulle mie letture.

Condividete se vi è piaciuto e iscrivetevi al blog per il prossimo articolo!

Non mi resta che augurarvi buona lettura!

A presto amici lettori!

Annunci
Paola Calefato

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...